Cliente
  • Museo Storico Italiano della Guerra
Anno
  • 2017

Sul cappello…

Il catalogo propone la classificazione dei 1.800 distintivi (Kappenabzeichen) della collezione del Museo della Guerra.
Kappenabzeichen erano distintivi non regolamentari di tipo propagandistico e commemorativo prodotti per i soldati che li appuntavano sul berretto. Vennero coniati per ricordare i successi dei reparti di appartenenza e mantenere vivo lo spirito di corpo, rafforzare nei combattenti la fiducia nella propria superiorità sull’avversario, celebrare le alleanze, la fedeltà all’Impero e ai suoi sovrani, incitare l’esercito e la popolazione civile alla resistenza contro il nemico.
Il volume, curato da Alberto Lembo, ricostruisce il contesto in cui vennero prodotti ed utilizzati i distintivi, con note relative ai fabbricanti, ai disegnatori e agli incisori, alle tipologie e alla lingua utilizzata. Di ogni distintivo è fornita l’immagine e una descrizione tecnica e storica, seguendo l’ordinamento delle forze armate austro-ungariche. L’opera è corredata da immagini provenienti dall’Archivio del Museo.

Distintivi da cappello. Al Museo ce n’è addirittura una collezione…